Obiettivo Francesco
Associazione Missionaria ONLUS
Progetti missionari > Terra Santa > Progetto Luce
 
Terra Santa
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
In evidenza
 
SOSTIENI I PROGETTI
IN TERRA SANTA


tramite un bollettino postale:
c/c postale n.26233528

oppure con bonifico bancario:
IBAN: Banca CRF AG17 FI
IT64G0616002817000020908C00

Causale Progetto Terra Santa
"ACQUA" o "PROFUGHI" o "LUCE"

 
 
Luce per i cristiani di Gaza

 
 
 
 

Padre Mário da Silva, IVE, superiore e vice parroco della Parrocchia Sacra Famiglia a Gaza ci invita a prendere in considerazione una grande necessità dei fedeli della sua parrocchia, l’unica comunità cattolica nella Striscia, luogo nel quale 2.000 anni fa è passata una famiglia povera, la Sacra Famiglia di Nazaret, che passava da queste parti fuggendo verso l’Egitto.

Dopo l’ultima guerra, a causa dei bombardamenti alle infrastrutture che generano e distribuiscono l’energia elettrica, la popolazione di Gaza ha solo sei ore di elettricità al giorno e questo rende la vita molto difficile, principalmente di sera quando non è possibile fare molte cose senza luce ed energia.
Alcuni servizi pubblici come ospedali e scuole hanno la possibilità di un generatore di energia elettrica a gasolio che si attiva automaticamente quando viene meno l’elettricità. È un rimedio accessibile solo per chi ha disponibilità finanziarie di un certo livello visto il costo del combustibile che viene dall’estero. Gran parte delle famiglie non ha disponibilità economica elevata dovuta all’alto tasso di disoccupazione che si è aggravato a causa dell’embargo. Le donne non possono svolgere le loro normali attività casalinghe, i giovani studenti non possono studiare in modo degno senza l’aiuto di una piccola luce e le persone anziane e malate hanno bisogno della luce per realizare alcune delle loro attività e alcuni spostamenti in sicurezza nelle loro case.

Per questo motivo Padre Mario, vice parroco, sta cercando di aiutare in modo speciale i cristiani della parrocchia chiedendo fondi per comprare delle batterie che permetterebbero di avere altre ore di luce.
Queste batterie caricano l’elettricità durante le sei ore nelle quali il governo distribuisce l’energia elettrica e un dispositivo converte i 12v dalle batterie comuni a 220v. L’energia conservata nelle batterie permette agli abitanti della casa di avere luce per altre dodici ore.

Sono poche le cose che possono funzionare con la batteria, infatti funzionano solo le luci della casa, il computer e in alcuni casi la televisione. Questo però cambia già molto la qualità di vita specialmente delle persone anziane e dei bambini che di solito stanno molto tempo a casa e rischiano di rimanere al buio.
Con 400 euro è possibile fornire questo aiuto a una famiglia, ma ci sono parecchie famiglie da aiutare. Si possono aiutare una, due, tre o più famiglie secondo le proprie possibilità.

 
 

Il progetto può essere sostenuto con libere donazioni
Causale: "Progetto Terra Santa Luce"

tramite un bollettino postale
c/c postale n.26233528

oppure attraverso un bonifico bancario
codice IBAN: Banca CRF AG17 FI IT64G0616002817000020908C00

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Associazione OBIETTIVO FRANCESCO - O.N.L.U.S. - www.obiettivofrancesco.org - info@conventoincontro.it
Sede: Convento dell'Incontro - Via dell'Incontro 1 - Loc Villamagna - 50012 Bagno a Ripoli (FI) - tel. 055.65.19.122 - 333.775.18.87 - fax 055.65.19.122