Obiettivo Francesco
Associazione Missionaria ONLUS
Progetti missionari > Terra Santa > Progetto Voglia di Acqua
 
Terra Santa
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
In evidenza
 
SOSTIENI I PROGETTI
IN TERRA SANTA


tramite un bollettino postale:
c/c postale n.26233528

oppure con bonifico bancario:
IBAN: Banca CRF AG17 FI
IT64G0616002817000020908C00

Causale Progetto Terra Santa
"ACQUA" o "PROFUGHI" o "LUCE"

 
 
Progetto "Voglia di Acqua"

 
 
 
 

La mancanza di acqua è uno dei maggiori problemi che oggi affligge la società palestinese condizionando in modo determinante la vita quotidiana di centinaia di migliaia di persone in tutta la Cisgiordania.

Il malfunzionamento delle reti idriche palestinesi e la mancanza di riserve d’acqua obbligano le famiglie residenti in Cisgiordania a far arrivare l’acqua tramite camion-cisterne, pagando un prezzo molto elevato, che può arrivare fino a 40 NIS/metro cubo (più di 8 euro), quasi 10 volte più alto di quello inizialmente richiesto dalle municipalità per l’uso dell’acqua corrente. In questo modo, una famiglia palestinese si vede costretta a impiegare parecchie centinaia di shekel al mese per l’acquisto di acqua, spesso da aziende idriche israeliane, nonostante le sue entrate mensili non superino i 1500 NIS.

La politica di controllo da parte di Israele delle risorse idriche del territorio ha procurato molti problemi sulla salute di queste comunità. Il 44% dei bambini palestinesi sono particolarmente vulnerabili ad alcune malattie come la diarrea cronica e altre malattie causate dalla mancanza di accesso all’acqua corrente che limita una buona pratica d’igiene personale. Non solo la salute è a rischio ma anche l’unica risorsa del territorio: l’agricoltura. Gli abitanti della Cisgiordania, infatti, hanno iniziato ad utilizzare un meccanismo di irrigazione basato sulle cisterne di provvista dell’acqua piovana, l’unica soluzione alternativa alla mancanza di risorse idriche.

In una terra dove per diversi mesi all’anno la siccità è una costante, la maggioranza delle famiglie, in particolare nelle comunità più povere e vulnerabili, non dispone di acqua pulita e potabile a sufficienza poiché abita in case con impianti idrici molto vecchi e usurati, o dispone, sul tetto, di taniche d’acqua logore e inutilizzabili.

Il problema è particolarmente sentito nel centro storico di Betlemme, dove sui tetti delle abitazioni, molto spesso, vi sono cisterne arrugginite e piene di crepe, che quindi, oltre a disperdere la già scarsa risorsa dell’acqua, la rendono insalubre e rischiosa per la salute di chi ne fa uso, perché fonte di contaminazione per l’acqua in esse contenuta.

 
 
 
 

PROGETTO VOGLIA DI ACQUA

L’installazione di nuove cisterne potrebbe consentire di risolvere il problema della mancanza di acqua, evitando la contaminazione e la dispersione idrica.

Nello specifico, l’obiettivo del progetto “Voglia di Acqua” è quello di garantire il libero accesso alla risorsa dell’acqua alle famiglie più povere del centro storico di Betlemme attraverso l’installazione di taniche nuove e funzionali.

Obiettivo generale
Migliorare l’approvvigionamento idrico di 7 famiglie di Betlemme mediante la sostituzione delle cisterne in uso, danneggiate o arrugginite, e l’installazione di nuove cisterne più funzionali.

Obiettivi specifici
- Accesso all’acqua pulita
- Potenziamento condizioni igienico sanitarie delle abitazioni
- Diminuzione del rischio di malattie causate dalla scarsa igiene
- Sensibilizzazione della società sul problema dell’acqua in Palestina

Attività previste
Nell’ambito del progetto di sostituzione delle cisterne d’acqua si procederà a un sopralluogo funzionale alla selezione di 7 nuclei abitativi localizzati all’interno del centro di Betlemme. Si verificheranno le effettive esigenze delle famiglie e si provvederà a smantellare le vecchie cisterne in uso, logore, arrugginite, crepate e antiigieniche, e ad istallarne di nuove. Inoltre, per i beneficiari del progetto, verranno organizzati degli incontri di sensibilizzazione sull’uso consapevole e adeguato della risorsa dell’acqua.

Beneficiari diretti
7 nuclei familiari che abitano nel centro storico di Betlemme

Risorse necessarie
Viene ipotizzato un budget di 3.027 euro, così ripartito:

- Acquisto, trasporto e installazione 15 cisterne: euro 2.211
- Riempimento cisterne: euro 516
- Spese amministrative: euro 300

Responsabile raccolta fondi
Associazione Obiettivo Francesco

Responsabile operativo
Vincenzo Bellomo
Ufficio ATS a Betlemme
v.bellomo@proterrasancta.org

 

 
 

Il progetto può essere sostenuto con libere donazioni
Causale: "Progetto Terra Santa Acqua"

tramite un bollettino postale
c/c postale n.26233528

oppure attraverso un bonifico bancario
codice IBAN: Banca CRF AG17 FI IT64G0616002817000020908C00

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Associazione OBIETTIVO FRANCESCO - O.N.L.U.S. - www.obiettivofrancesco.org - info@conventoincontro.it
Sede: Convento dell'Incontro - Via dell'Incontro 1 - Loc Villamagna - 50012 Bagno a Ripoli (FI) - tel. 055.65.19.122 - 333.775.18.87 - fax 055.65.19.122